Gita fuori porta a Orvieto-Civita di Bagnoregio-Bolsena

Questo week-end ci siamo fatti una bella gita “fuori porta”, a pochi km da Roma. Abbiamo visitato Orvieto, Civita di Bagnoregio e Bolsena. Condiviso qui alcune foto scattate e vi consiglio di visitare questi posti magnifici, ricchi di storia, tradizione e buona cucina.

Orvieto2015

 

Pozzo di San Patrizio - Orvieto Duomo di Orvieto LaBadia Orvieto Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Bolsena

Documentario sul Parco Regionale dei Monti Picentini

Parco Regionale dei Monti Picentini

Napule ‘e mille culure

Napoli, la mia città. Si perché l’ho vissuta, ho imparato ad apprezzarne i difetti e ad amare i suoi pregi.
E ci ho vissuto gli anni più belli della mia vita. L’incontro con tante persone, festini, uscite, panorami mozzafiato…amori.
Non sto qui a parlare dei problemi di Napoli, perché chi la vive sa che le bellezze superano di gran lunga le sue brutture. Napoli è anche questa purtroppo. Una città da “i mille culure”, come dice il grande Pino Daniele.
Voglio parlare e ricordare, invece, gli anni di università, i compagni, i colleghi di lavoro, i miei coinquilini…
Voglio ricordare quel giorno in cui decisi di lasciar Napoli, identico al giorno in cui lasciai Casa mia.
È la vita del fuorisede, che vive e ama un posto che poi diventa suo, che prova a chiamare “casa”. Per me questa parola vuol indicare quel posto dove c’è qualcuno che ti vuole bene che ti aspetta e che non vede l’ora di vederti e abbracciarti.
Si ha bisogno di punti di riferimento per muoversi nel mondo. Uno di questi punti per me è Napoli con tutti quelli che l’hanno vissuta con me.

Creative Commons License
This work by Francesco Ficetola is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.
Based on a work at www.francescoficetola.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.francescoficetola.it/2010/10/09/napule-e-mille-culure/.

Ritorno a Londra

E rieccoci a Londra. Bellissimo questo posto. I tanti colori delle insegne dei negozi, le loro vetrate che non ne nascondono il fascino come le tetre saracinesche che colorano allo stesso modo i nostri di negozi.
Altre cose che mi piacciono qui? Pub, fish&chips, Jacket Potatoes, Guinness, Tamigi, i parchi verdi, musei, Piccadilly Circus, i market…un pó di tutto diciamo.
La cosa fantastica è come ti ci senti a casa, o meglio, come ti ci fanno sentire gli amici di qui. Persone che a distanza di anni sono ancora molto legate, che lavorano, si divertono e non smettono di farlo. Il divertirsi stando insieme li fa sentire più vicini a Casa.

Creative Commons License
This work by Francesco Ficetola is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.
Based on a work at www.francescoficetola.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.francescoficetola.it/2010/09/02/ritorno-a-londra/.

Un posto familiare…

E domani il giorno tanto aspettato: si parte per Londra.

Ero londinese in un’altra vita? La prima volta che ci sono andato mi sentivo a casa. E’ strano vedere come alcuni posti ti sembrano familiari, anziché altri.
E’ strano e triste vedere che un posto che sentivi tuo, adesso ti risulti estraneo. Questo capita quando in quel posto ci hai vissuto determinate cose e poi nulla più. Magari col tempo ti ci ritrovi a tuo agio, vivendo le stesse emozioni o reprimendole.

Difficilmente i bei momenti si dimenticano e la direzione in cui si spinge una persona è quella di rivivere quei sentimenti.

Creative Commons License
This work by Francesco Ficetola is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.
Based on a work at www.francescoficetola.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.francescoficetola.it/2010/08/27/un-posto-familiare/.