[LuBannaiuolu] Fibra ottica a Calabritto: conviene davvero? Alcune cose da sapere e alcuni consigli utili

Sembrava ieri quando a Calabritto arrivò l’ADSL. Uno dei pochi paesi della zona ad essere raggiunto dalla linea veloce cablata, quando in altri paesi, ancora ora, arriva soltanto la linea “wireless”.

Ed oggi siamo tra i primi paesi della Valle del Sele ad essere raggiunti dalla linea ultra-veloce, quella in fibra ottica. 

Ma quali sono i reali vantaggi di questa nuova linea di trasmissione dati? Sicuramente la velocità e l’affidabilità. La trasmissione dati su fibra ottica si basa sulla propagazione di segnali ottici in cavi di fibra vetrosa o polimeri plastici e permette di essere immune ai disturbi elettromagnetici e ai fattori climatici, garantendo una capacità di banda e una velocità di trasmissione in download e upload superiore alla linea ADSL.

Grazie a tale servizio, si avrà, ad esempio la possibilità di ricevere lo streaming audio e video ad alta risoluzione, di telefonare via VOIP, di condividere file di grandi dimensioni in poco tempo, ecc.

Vantaggi che si rifletteranno sicuramente anche su professionisti ed imprese locali che fanno uso della rete Internet per le proprie attività.

Ma entriamo un po’ più nel tecnico: la velocità nominale del servizio di connettività a Calabritto arriverà al massimo a 100 Mbps (Megabit/sec), ma con una velocità effettiva che però potrebbe essere considerevolmente inferiore. Infatti, occorre considerare il “problema dell’ultimo miglio”, ossia la fibra non arriverà proprio in casa, visto che la rete di accesso all’utenza telefonica domestica continuerà ad essere costituita dal doppino di rame. 

Per intenderci, le velocità massime effettive si ottengono quando la fibra arriva dalla centrale al router domestico, senza passare per la rete telefonica tradizionale su cavo di rame; tale tipo di servizio è denominato FTTH (Fiber to the Home) e, al momento, è presente solo in poche città italiane. 

In merito agli abbonamenti, molti sono gli operatori che offrono offerte per la linea in fibra (comprensiva di chiamate telefoniche ed altri servizi), i quali hanno iniziato a chiamare i concittadini già prima che venissero ultimati i lavori di cablaggio. Il costo si dovrebbe aggirare intorno ai 25 euro al mese (in promozione iprimi 1 o 2 anni) per poi aumentare a 30-35 euro al mese. Un po’di consigli prima di scegliere l’operatore:

  • non vincolarsi ad un abbonamento che impone un numero minimo di anni prima di poter eventualmente disdire il contratto
  • chiedere all’operatore qual è la velocità minima garantita, che per legge deve essere indicata nella documentazione informativa e nel contratto telefonico
  • chiedere preventivi a più operatori, confrontando i prezzi e le offerte e, soprattutto, la velocità minima garantita.

Aldilà del fattore di attenuazione, il servizio di fibra a Calabritto avrà sicuramente velocità e affidabilità superiori rispetto a quello ADSL che, in molte abitazioni, non arriva neanche ai 5/6 Mbps (nonostante la velocità nominale massima di 20 Mbps). Insomma, un altro passo importante ed innovativo per la Comunità di Calabritto.

[Pubblicato sul numero de LuBannaiuolu di Ottobre-Novembre 2018]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code