Elezioni politiche 2013 – OpenPolis: Voi siete qui

Vi consiglio di fare il test delle Politiche 2013 a questo link: http://politiche2013.voisietequi.it

Ecco cosa si legge sul sito:

Perso nella campagna elettorale?

Orientati qui!

Le distanze tra liste elettorali sono calcolate confrontando le diverse posizioni su 25 temi.

Le liste hanno risposto direttamente a tutti i temi, tranne Pd, Fli e M5S il cui posizionamento è stato elaborato da Openpolis.

Alla fine del sondaggio, vi verrà visualizzata la mappa e il grafo con il legame (più o meno vicino) tra voi e i Partiti di queste Politiche 2013. E’ interessante farlo, perchè vi fa capire, sui 25 temi scelti, qual è la posizione assunta da ogni singolo partito e come voi più vi avviciniate a quelle idee, magari guidandovi nella votazione.

Openpolis - Politiche 2013

Ecco i 25 temi proposti nel sondaggio

  • 1. Abolire il finanziamento pubblico ai partiti
  • 2. Riconoscere il diritto di cittadinanza ai figli di immigrati nati in Italia, secondo il principio dello ius soli
  • 3. Fermare il consumo del territorio, bloccando la costruzione di nuove aree urbanistiche, commerciali o industriali per puntare sul recupero di quelle già esistenti, tutelando i terreni destinati all’agricoltura
  • 4. Rivedere la normativa sul conflitto di interessi affinché a chi ricopre incarichi di Governo non sia permesso contemporaneamente lo svolgimento di attività economiche (industriali, commerciali, professionali, etc.). Pertanto quelle precedenti l’assunzione dell’incarico pubblico vanno terminate o trasferite ad un gestore indipendente e non influenzabile (blind trust)
  • 5. Introdurre, per i patrimoni sopra 700.000 euro, una tassazione sulle rendite finanziarie quali: obbligazioni delle aziende e titoli di Stato, azioni e partecipazioni in società di capitali, fondi di investimento, depositi bancari
  • 6. Abolire l’IMU (Imposta Municipale Unica) sulla prima casa per tutti
  • 7. Rispettare il pareggio di bilancio strutturale dello Stato e mantenere gli impegni presi in sede europea con il trattato Fiscal Compact
  • 8. Facilitare il rilascio delle concessioni per le trivellazioni e le estrazioni di gas e petrolio in mare in modo da garantire una minore dipendenza energetica del Paese e maggiori risorse ai territori
  • 9. Consentire anche in Italia la fecondazione eterologa – procreazione con l’uso del seme o dell’ovulo di una persona esterna alla coppia – superando i divieti della legge 40
  • 10. Trattenere in ambito regionale il 75% del gettito fiscale versato dai cittadini
  • 11. Confermare il programma per il finanziamento e l’acquisizione del cacciabombardiere di ultima generazione Joint Strike Fighter (F35)
  • 12. Rafforzare le istituzioni europee attraverso una progressiva cessione di sovranità da parte degli Stati membri, l’elezione popolare diretta del Presidente della Commissione europea, e ampliando la potestà legislativa del Parlamento europeo
  • 13. Riconoscere con legge la dichiarazione anticipata di trattamento – o testamento biologico – con il quale la persona in condizioni di lucidità mentale definisce le cure e i trattamenti sanitari che intende o non intende accettare – inclusi l’alimentazione e la respirazione forzata – nel caso in cui dovesse trovarsi in futuro in condizione di incapacità di esprimere il proprio volere
  • 14. Introdurre norme che consentano di punire con pene severe il reato del falso in bilancio
  • 15. Ridefinire il sistema istituzionale italiano affinché dall’attuale Repubblica Parlamentare si vada nella direzione di un Presidenzialismo, con maggiori poteri al Governo e l’elezione diretta del Presidente della Repubblica
  • 16. Riconoscere giuridicamente le unioni civili tra conviventi, a prescindere dal loro orientamento sessuale, equiparandone il trattamento a quello dei coniugi
  • 17. Rendere incompatibile per il Parlamentare il cumulo di cariche pubbliche – ministro, sindaco, assessore, consigliere comunale o provinciale, presidente di provincia – e l’esercizio di professioni private.
  • 18. Introdurre un regime di responsabilità civile effettiva dei magistrati nei confronti dei cittadini danneggiati da atti o provvedimenti giudiziari posti in essere con dolo o colpa grave
  • 19. Introdurre una legge – simile al Freedom Of Information Act degli Stati Uniti e di altri paesi – che garantisca il diritto dei cittadini di accedere liberamente e senza restrizioni agli atti e alle informazioni della Pubblica Amministrazione assicurando la totale trasparenza
  • 20. Introdurre un reddito minimo garantito – almeno 600 euro – per il sostegno economico alle persone disoccupate, inoccupate o precariamente occupate con reddito inferiore a 7200 euro annui
  • 21. Introdurre un “buono” – o credito di imposta – per scuola ed università per favorire la libertà di scelta educativa delle famiglie tra istituti pubblici e privati
  • 22. Aprire al mercato i settori chiusi dell’economia, in particolare dove resistono ancora monopoli o oligopoli pubblici, a partire da scuola, università, poste, energia e servizi pubblici locali
  • 23. Realizzare la linea ferroviaria ad alta velocità tra Torino e Lione – TAV Torino Lione
  • 24. Sperimentare in materia di lavoro la flexsecurity con un contratto a tempo indeterminato più flessibile che coniughi la maggiore facilità di licenziamento per le imprese con la migliore sicurezza e tutela del lavoratore licenziato, con il sostegno al reddito, il ricollocamento, la tutela pensionistica, ecc.
  • 25. Attuare provvedimenti di clemenza come l’amnistia e l’indulto per alleviare il sovraffollamento della carceri e permettere interventi strutturali per il miglioramento delle condizioni di vita dei detenuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove + = 12