Castelli d’Irpinia, immagini come appunti di viaggio

Dal 26 al primo aprile 2012 una selezione degli scatti realizzati da Giuseppe Ottaiano sui Castelli d’Irpinia sarà esposta a Roma.

La mostra fotografica ha il titolo “Castelli d’Irpinia, immagini come appunti di viaggio”, è dedicata ai manieri della Provincia di Avellino, e per la prima volta viene ospitata al di fuori dei confini della Regione Campania e precisamente a Roma, presso Palazzo Firenze, nella prestigiosa location della Sala del Primaticcio.

L’Irpinia è una terra tutta da scoprire, ricca di storia, cultura, tradizioni e bellezze naturali. L’elemento che, più di ogni altro, caratterizza questo territorio, è l’inestimabile patrimonio di siti di incastellamento: oltre 70 tra manieri, torri e  borghi fortificati, dislocati su una superficie di appena 2.791 Kmq.

Nell’arco del 2011, questi veri e propri protagonisti del territorio irpino, molti perfettamente fruibili, altri in fase di restauro o conservati allo stato di rudere, sono stati portati all’attenzione del grande pubblico campano e non solo, grazie all’iniziativa di Giuseppe Ottaiano, imprenditore e graphic designer di SEMA, Agenzia di Comunicazione, impegnato da oltre dieci anni in progetti di valorizzazione del territorio. Appassionato di fotografia e mosso dal desiderio di realizzare una mappatura completa delle bellezze del territorio irpino, di cui è fortemente innamorato, Giuseppe ha deciso di realizzare una mostra fotografica itinerante dedicata ai manieri della Provincia di Avellino.

“Castelli d’Irpinia, immagini come appunti di viaggio”Percorso fotografico tra storia, natura e fede -, dal 26 marzo all’1 aprile sarà in mostra a Roma presso la Sala del Primaticcio di Palazzo Firenze, sotto l’egida dell’EPT di Avellino che ha voluto patrocinare l’iniziativa, inserendola nell’ambito di un progetto di promozione extra regionale delle Terre d’Irpinia. I Comuni irpini di Aquilonia e Lauro e, in anteprima Casalbore, hanno già ospitato in Campania la mostra con il titolo “Castelli d’Irpinia, pietre tra cielo e terra”. Ha ottenuto poi grande successo di critica e di pubblico la proposta “Castelli d’Irpinia, set cinematografici tra natura e storia”, presentata a Castel Sant’Elmo nell’ambito dell’edizione 2011 del Napoli Film Festival, proposta che indicava, mostrandone i ritratti fotografici, i Castelli d’Irpinia come location ideali per ambientarvi film e documentari storici. La mostra fotografica, itinerante per definizione dello stesso autore, il quale afferma “senza cammino non c’è conoscenza”, non si ferma. Grazie al contributo dell’EPT di Avellino, che ha apprezzato il valore documentale e il pregio del lavoro svolto dall’autore esclusivamente con mezzi propri, sarà esposta a Roma una selezione delle oltre 100 immagini che compongono il reportage fotografico realizzato da Ottaiano, il cui obiettivo è quello di presentare i Castelli d’Irpinia in qualità di forti attrattori turistici.

Attraverso la storia e la magnificenza dei castelli si possono svelare anche tutte le altre preziose risorse dell’Irpinia: arte, cultura e tradizioni, senza dimenticare le tipicità eno-gastronomiche locali. Quest’ultime saranno presentate al pubblico romano mercoledì 28 marzo, nell’ambito della Cerimonia d’Inaugurazione presieduta da Giuseppe De Mita, Assessore al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania.  Seguirà, nel pomeriggio, un concerto pianistico del Maestro Alexander Gashi, artista albanese di fama internazionale già ospitato in Irpinia, presso la Torre Normanna di Casalbore, nell’ambito dell’evento “Concerto al Castello”.  La mostra “Castelli d’Irpinia, immagini come appunti di viaggio”, giunge nella Capitale italiana forte anche del patrocinio morale dei Comuni di Aquilonia, Bisaccia, Casalbore, Lauro, Montefusco, Monteverde Irpino, Venticano e Zungoli, oltre che del sostegno di tutti gli appassionati delle bellezze della straordinaria terra d’Irpinia.

Un pensiero su “Castelli d’Irpinia, immagini come appunti di viaggio

  1. E’ veramente molto importante che le bellezze architettoniche dell’irpinia come i vari castelli vengono rivalutati e messi in risalto attraverso itinerari culturali. Per chi vuole ulteriori indicazioni, sulle varie bellezze di questa terra, documentate attraverso foto e opinioni può cliccare su http://www.trivago.it/avellino-45482

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei − = 5