Il nepotismo nelle Università Italiane


E’ risaputo (o meglio, lo era?) che nell’ambito scientifico gli autori italiani che pubblicano su importanti riviste del settore vanno molto forte. Eppure si hanno enormi difficoltà a fare ricerca in Italia, per mancanza di investimenti e continui stravolgimenti nella vita accademica, che portano molte brillanti menti ad espatriare.

Mi ha colpito molto lo studio fatto da un tale Stefano Allesina, docente italiano di metodi matematici applicati all’ecologia che (guarda un po’) insegna all’Università di Chicago. Forse un po’ per ripicca, ha deciso di fare una statistica sulla frequenza delle ripetizioni di cognomi fra i 61 mila e passa docenti censiti dal Ministero della Pubblica Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Ecco i dati che se ne sono estrapolati:

  • circa 27 mila cognomi sono risultati differenti
  • il resto, che comunque è soggetto ad omonimie, lo si è “ponderato”confrontando le frequenze dei cognomi uguali con quelle che si avrebbero da un campione casuale di cognomi (operazione simulata un milione di volte al calcolatore).

Ne è uscito fuori che esiste un’elevata probabilità di diffusi comportamenti nepotistici nelle Università Italiane e, guarda caso, le identità si concentrano in una stessa disciplina. Ecco le discipline dove si verificano più di questi casi: ingegneria industriale, giurisprudenza e medicina, per citarne alcune.

A questo punto, “Evviva!” l’articolo 18 della Legge 240/10, entrato in vigore a gennaio 2011 che vieta l’assunzione, in un dipartimento di parenti, fino al quarto grado, di un docente che già vi appartenga.

Un grosso plauso va ai nostri talenti, tagliati dalla ricerca italiana, che hanno ottenuto riconoscimenti internazionali nel 2011 (e non sono pochi!). Alla faccia dei raccomandati!

(Articolo ripreso dal numero di Settembre 2011 de Le Scienze)

Letture consigliate sull’argomento:

Creative Commons License
This work by Francesco Ficetola is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.
Based on a work at www.francescoficetola.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.francescoficetola.it/2012/02/06/il-nepotismo-nelle-universita-italiane/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 × = quindici