La notte delle stelle cadenti

Il 10 Agosto è, per tradizione, la notte delle stelle cadenti. In realtà, da qualche anno, il fenomeno è ben visibile qualche notte dopo, condizioni atmosferiche permettendo. Le Perseidi incontrano l’orbita terrestre e nel bel mezzo dell’estate riempiono il cielo di tante piccole “lucciole”. Il 10 Agosto è anche la festa di San Lorenzo e si racconta che le stelle cadenti non siano altro che i carboni ardenti su cui venne martirizzato il Santo nel periodo delle persecuzioni dei Cristiani.

Eccolo citare da Pascoli nella poesia X Agosto:

“San Lorenzo , io lo so perché tanto
di stelle per l’aria tranquilla
arde e cade, perché si gran pianto
nel concavo cielo sfavilla. […]”

Eppure la notte delle stelle cadenti è un evento meraviglioso, specie per gli innamorati. Esprimere un desiderio nel momento in cui si intravede la scia di una stella cadente, riempie di speranza. Si aspetta qualche scia luminosa in cielo, magari intervallata da qualche bacio, da una carezza, chiacchierando delle cose fatte oppure di quelle da fare. C’è la notte a costruire un’atmosfera di pace. A me personalmente piace guardare anche la Luna, non solo di estate. Da qualche altra parte, magari, c’è una persona che mi vuol bene che la starà fissando nello stesso momento.

Creative Commons License
This work by Francesco Ficetola is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.
Based on a work at www.francescoficetola.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.francescoficetola.it/2010/08/11/la-notte-delle-stelle-cadenti/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei − 3 =