Un sommelier di emozioni

Si può capire cosa si nasconde dietro la personalità di un individuo, un pò come fa un sommelier che riesce a svelare stranezze e particolarità assaggiando o annusando un vino?

Magari si riuscisse a farlo. Penso che nemmeno dopo un pò di tempo passato assieme a quella persona, si riuscirebbe a capire quali sono i suoi pensieri, le sue sensazioni. Eppure abbiamo cinque sensi. Potremmo utilizzarli tutti e cinque, ma non abbiamo quello che ci permetterebbe di “sondare” l’animo di chi ci è di fronte. Forse nemmeno è giusto. Che cosa succederebbe se riuscissimo a leggere nei pensieri? Non lo voglio nemmeno immaginare. Certe cose magari è meglio non saperle.

Ci sono delle cose che si capiscono utilizzando soltanto i pochi sensi che abbiamo: guardando negli occhi una persona, ascoltando una frase romantica sussurrata nell’orecchio o semplicemente abbracciandola, capiamo se ci vuol bene, se gli piaciamo.

Un sommelier conosce anche i tipi di accostamenti tra un vino e un piatto. E se si riuscisse anche a capire quando due persone sono fatte l’una per l’altra? Magari si potrebbe impedire ad un individuo di accostarsi ad un altro, perché è un “mal abbinamento”, o aiutare due anime perse a ritrovarsi.

Creative Commons License
This work by Francesco Ficetola is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.
Based on a work at www.francescoficetola.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.francescoficetola.it/2010/08/09/un-sommelier-di-emozioni/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 7 = quaranta due